Seaspoon – Verso la Nuova Energia dal Mare

Il progetto Seaspoon ha come obiettivo la costruzione di un prototipo di turbina marina per la generazione di energia in scala 1:20 da circa 3-5kW elettrici ed il test dal vero in mare, ed è nato su iniziativa del Thermochemical Power Group della Scuola Politecnica di Ingneria di Genova. Partecipano come partner tecnici tre aziende genovesi: Techcom Srl, CFD Engineering Srl e 3DB Srl.

Il progetto si basandosi sui risultati preliminari della sperimentazione in vasca ottenuti dal personale del TPG presso la sede di Savona, che hanno dimostrato la fattibilità dell’idea e le sue elevate potenzialità.
Oltre alla realizzazione del prototipo in scala 1:20, si affronteranno le seguenti problematiche:

• l’installazione del dispositivo in mare aperto (varo, ormeggio ecc.)
• il controllo e monitoraggio del convertitore (posizionamento e regolazione rispetto allo stato di mare, auto-pilotaggio, pilotaggio remoto, stato del generatore)
• Lo studio del generatore in ambiente reale (acquisizione dati durante campagna in mare)
• l’industrializzazione del dispositivo per la produzione in serie

La realizzazione del prototipo necessita uno studio approfondito del dispositivo di ormeggio, del sistema di orientamento e dei materiali dei diversi componenti del generatore. In particolare, com’è noto, sarà critica la caratterizzazione delle parti esposte alle maggiori sollecitazioni (pale) e delle parti rotanti che maggiormente degradano per effetti corrosivi e vegetativi.
La lettura dei dati di funzionamento durante il test in mare, oltre a fornire alla futura sala di controllo l’eventuale presenza di anomalie, potrà essere utilizzata dal dispositivo stesso per elaborare autodecisioni intelligenti in caso di assenza di comunicazione. La progettazione verrà adeguatamente supportata da analisi CFD, con un duplice fine: massimizzazione della resa energetica, down-scaling delle previsioni meteo sull’area interessata per fornire una previsione di alert ad alta affidabilità per proteggere l’impianto.
Infine, ai fini di una futura industrializzazione, occorre individuare le tecnologie che consentano l’abbattimento dei costi, la rapidità della realizzazione e la semplicità dell’assemblaggio e degli interventi manutentivi anche in sito.

Techcom contribuisce al progetto realizzando il sistema di monitoraggio e controllo remoto della turbina.
Nel corso della prima fase del progetto svoltasi nel biennio 2012-2013 Techcom ha sviluppato una catena operativa di modellistica meteo marina, sfruttando il modello numerico per la previsione meterorologica WRF ed il modello marino Noaa Wavewatch 3. I due modelli sono stati utilizzati per riscostruire uno storico di simulazioni per il Bacino del Mediterraneo ed in particolare per il Mar Ligure, con lo scopo di inquadrare la climatologia marina del bacino e, incrociando i dati con la curva di produzione attesa per lo Seaspoon, produrre stime di produzione realistiche.

  • Tipo

    Produzione Energia

  • Sito

    Genova, Italia

  • Anno

    2013 – 2015

  • Cliente

    Progetto R&D

-5 m.s.l.m.

Profondità di installazione

Turbina Marina

1500 m

Distanza dalla Costa

Translate »